Archive from dicembre, 2011
Dic 15, 2011 - I sogni strani    No Comments

I sogni strani – le piante assassine e le trombe marine

Come mia cugina sa benissimo, faccio spesso dei sogni strani. Era da un po’ che non mi capitava ma questa sera sono tornati. Passiamo al racconto in stile film dell’orrore: stavamo andando via in macchina con il mio ragazzo Ale ed altri quando sbagliamo uscita dell’autostrada. Ci andiamo ad infilare in uno scolo dell’acqua,completamente mascherato da foglie di edera. La macchina ovviamente affonda e tutti noi riusciamo ad uscire per un pelo. Mentre Ale telefona per farci aiutare, andiamo avanti nella strada e scopriamo che è tutta semi allagata,con le persone che cercano di capire come fare per uscire da li. Intanto che aspettiamo che arrivino i soccorsi ci rifugiamo con tutte le altre persone sotto quello che è un incrocio fra un ponte e un enorme edificio di cemento. Sul soffitto di questa specie di ponte ci sono delle piante stranissime, che hanno una specie di gambo lungo che pende e da cui cola uno strano liquido in gocce. Le radici sono attaccate al soffitto. Quando qualcuno passa sotto di loro, scendono aprendosi ad ombrello e mangiano la persona. Spaventati scappiamo tutti, stando attenti a non farci prendere da quelle piante carnivore. L’edificio – ponte in cui siamo costeggia il mare e riusciamo a vedere che si stanno avvicinando delle gigantesche trombe marine nere. Questo ci spaventa ancora di più e andiamo quà e là cercando un riparo, intanto con le vibrazioni che causano le trombe marine, alcune piante si staccano dal soffitto e cadono. Guardando fuori mi accorgo che c’è un villaggio di vongolari non molto lontano da noi, che stanno scappando per mettersi in salvo. Fra loro ci sono dei bambini e una di loro viene a terra con due cani di taglia piccola che si chiamano Gianni e Pinotto. Poi mi sono svegliata. I casi sono: o il salame mi ha fatto male o devo cambiare spacciatore (come ripeto già da un po’).